www.amantea3.it  info@amantea3.it dove siamo webmaster: Antonio CIMA cell. 329 3484262
 

Amantea - Collegio dei Gesuiti XV sec.
(utilizzato come carcere per alcuni decenni fino agli anni '50)

Il finanziamento di un milione di euro, già da tempo ottenuto, sarà finalmente utilizzato per evitare che l'importante edificio del collegio dei gesuiti vada definitivamente perduto. E' ormai prossimo l'avvio dei lavori che non si presentano certamente facili considerando la collocazione della struttura e lo stato di avanzato degrado da ogni punto di vista. La prima fase di svuotamento e ripulitura pare avverrà da nord con una imponente impalcatura che sarà innalzata dal fondo valle, a livello del torrente Catocastro, in prossimità del Mulino. Attualmente quasi tutti i vani del vecchio collegio (poi carcere) sono colmi di detriti e rifiuti d'ogni genere. Dai contenuti si evince che tale luogo è stato usato per decenni come una sorta di discarica. Successivamente si procederà con i lavori di messa in sicurezza strutturale. Mi auguro che il finanziamento sia sufficiente per realizzare tutti gli interventi idonei a rendere il complesso conventuale, in qualche modo -anche parzialmente-, fruibile dai visitatori. L'utilizzo dell'antica edificazione sarebbe una metà culturale e turistica importante che tanto potrebbe giovare al futuro di Amantea..vedremo come andrà a finire.
(a seguire saranno pubblicati elementi del progetto al quale ha partecipato l'arch. G.Le Rose)
Antonio Cima  26-04-2010

cominciamo con la splendida veduta dal basso di S.Francesco e della torre e della cupola di S.Elia
visto da nord da sopra la chiesa di S.Giuseppe
da est dall'alto dalla torre così appare in basso sulla destra il collegio dei gesuiti
cosi dalla strada per Lago sottostante appare l'intera struttura
cosi appare il lato ovest dal calvario/ponte del Catocastro
andiamo dentro