www.amantea3.it  info@amantea3.it dove siamo webmaster: Antonio CIMA cell. 329 3484262
 

Sul Quotidiano della Calabria di venerdì 4 novembre 2011, con grande apprezzamento, leggo un articolo di S.Muoio inerente una visita fatta dall'arch. Alessandro Tedesco al castello di Amantea dalla quale scaturisce una valutazione tecnica sullo stato generale della struttura. Finalmente un sopralluogo di occhi competenti, e di mente illuminata, che descrivono con appropriata terminologia lo stato di fatiscenza, e di sostanziale ineludibile tracollo, in cui versa il castello di Amantea.  Uno come me che ha trascorso una fetta significativa della propria esistenza in tutti gl'interstizi del castello non può che accogliere con sollievo questo bagliore di luce che potrebbe rivelarsi una opportuna accelerazione  verso un tentativo di mantenimento di ciò che resta.
Confermo le deduzioni dell'architetto Tedesco sugli ambienti possibili, che esistono e che ho sempre visitato, come altri hanno fatto, dei quali mostrerò a breve foto e filmati.

ingresso di una stanza ancora "in piedi"            il soffitto a forma arcuata


Segue la pagina originale che fu pubblicata su borgochianura.it il 22-04-2009 che esprimeva le stesse preoccupazioni
(di occhi appassionati ma non tecnici) dell'arch. Tedesco riportate nell'articolo del Quotidiano.
Speriamo che sia iniziata una nuova era. Intanto continuerò nelle costanti visite finchè avrò modo di farlo.
Antonio Cima 05-11-2011

P.S. Penso che la cosa non debba suscitare alcun clamore perchè si tratta di cose note da tempo

IMMAGINI DI AMANTEA
C'ERA UNA VOLTA IL CASTELLO DI AMANTEA -  Antonio Cima 22-04-2009

Avendovi vissuto interamente l'infanzia, l'adolescenza e la prima giovinezza, conoscendone i più reconditi anfratti, i più nascosti sentieri, mi reco periodicamente tra le mura del castello per ammirare il panorama, scrutare il mare, misurare l'avanzare e il regredire del sole, scattare foto, invecchiando  insieme  alle  mura  che  altre  generazioni accompagneranno nel percorso della loro esistenza...O NO?
Mi sono arrampicato dalla parete ovest (come tantissime volte), quella sopra il municipio (che pochissimi conoscono e che consiglio di non percorrere) per osservare gli effetti delle intense piogge di febbraio.
A vedere lo stato generale della struttura chiunque può facilmente anticipare, anche uno come me che non ha competenze in materia, che ancor poco tempo e potremo contar le pietre una per una.
Una sola speranza in questo quadro deprimente: salvare almeno le arcate e la torre. Perdendo questi due simboli della nostra città ogni amanteano perderebbe un pò di se stesso.
E' opportuno che tutti coloro che si stanno proponendo ai cittadini come candidati alle prossime varie tornate elettorali prendano coscienza di tale situazione e s'impegnino per una possibile soluzione che consenta, se ciò è ancora possibile, di salvare il salvabile.  Firmato Antonio Cima


L'associazione Borgo Chianura avvia con questa pagina una fase di riflessione sulle condizioni del territorio mostrando le situazioni di degrado e di rischio.

oltre alle foto fisse di cui sotto CLICCA QUI e vedi foto-video con effetti e musiche del 22-04-2009


Ero andato per i fiori selvatici rigogliosi in primavera.....ma
...ho trovato anche quello che segue
oltre alle foto fisse di cui sopra CLICCA QUI e vedi foto-video con effetti e musiche del 22-04-2009

www.borgochianura.it paesaggi ed eventi sociali.di Amantea: foto , filmati , tradizioni , canti e varie immagini.
Paesaggi: panorami , scorci , monumenti , mare , spiagge , scogli , chiese , grotta , castello , tramonti , notturni.
Eventi: Natale (novena), Pasqua ( varette ), Carnevale (sfilata carri), fiera , processioni religiose , manifestazioni sociali.
Cultura: Antiche e nuove poesie dialettali , proverbi , aforismi , metafore , dicerie , cucina , vecchi mestieri , vecchi giochi.
Canti più noti: del Natale la "Ninna"; di Pasqua "Stabat Mater", "Miserere", "Popolo mmi deo".